SIMEO, POIESIS, AIO, ANDI E Movimento Consumatori alla Ministra Istruzione.

Le terapie estetiche fanno stare bene; si insegnino nel corso di laurea di medici e odontoiatri

L’estetica non è finalizzata solo a essere “più belli di”, ma è una richiesta sempre più comune di persone che chiedono di stare bene, di rimanere in buona salute, di migliorarsi e pertanto le prestazioni di medicina estetica (e medicina del benessere) devono far parte del bagaglio culturale di ogni professionista della salute. E’ la riflessione presente dietro la richiesta fatta alla Ministra dell’Istruzione On. Valeria Fedeli dalle associazioni SIMEO, POIESIS, ANDI e AIO (gli ultimi due anche sindacati odontoiatrici) e dal Movimento Consumatori di inserire l’insegnamento di “Terapia estetica del viso” nei corsi di laurea di Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi Dentaria.